IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

martedì 23 maggio 2017

Rihanna - Pon De Replay (Ed Marquis Remix) [Video Edit]

Kat Graham - Sometimes

Belly - Come Down Is Real

Cheat Codes x Kris Kross Amsterdam - SEX (Official Music Video)

Chris Cornell Rare Interview About Depression and Drugs | SCH TimeMachine

G Eazy and Ivan B - For you (prod. Tido Vegas)

David Guetta ft Nicki Minaj & Lil Wayne - Light My Body Up (Official Video)

Big Boi - Mic Jack ft. Adam Levine

CAUSA EMISSIONI DIESEL A FCA IN USA

FCA, la Giustizia Usa avvia causa civile sulle emissioni diesel

FCA, in arrivo la causa del Dipartimento di Giustizia Usa per le emissioni
FCA, in arrivo la causa del Dipartimento di Giustizia Usa per le emissioni
WASHINGTON – Il dipartimento di giustizia Usa, per conto dell’agenzia per la protezione ambientale (Epa), ha presentato una causa civile contro Fiat Chrysler (Fca) dopo che le autorità hanno accusato la casa automobilistica italo-americana di aver usato un software che consente emissioni più alte degli standard in 104.000 veicoli diesel. A riportarlo è il Wall Street Journal.
Nel mirino dell’ente americano per la protezione dell’ambiete Epa ci sono, dal gennaio di quest’anno il tremila turbodiesel V6 di origine VM che il gruppo Chrysler ha adottato sul il pick-up RAM 1500 da fine 2013 al posto delle unità “Crd” sempre di origine italiana (la Vm è a Cento) ma rientranti nella banca degli organi Mercedes, e dunque risalenti ai tempi della Daimler Chrysler che fino al 2007 controllava VM, passata poi di mano prima a Penske, poi a Gm e a Fiat.
Fca è “contrariata dalla decisione” del Dipartimento di Giustizia americano di avviare l’azione legale sul dieselgate. La società “intende difendersi con forza, in particolare contro l’eventuale accusa che abbia deliberatamente tramato per installare impianti di manipolazione per aggirare i test sulle emissioni negli Stati Uniti”. Lo afferma l’azienda in una nota.
“Nonostante l’avvio della causa – si legge nella nota – la società continuerà a collaborare con l’Epa e il California Air Resources Board (Carb) per risolvere le preoccupazioni delle agenzie in modo rapido e amichevole”. Fca ricorda di avere sviluppato “software di controllo delle emissioni aggiornati che ritiene risolvano le preoccupazioni dell’Epa e del Carb”.
L’azienda spiega che ha formalmente depositato presso le autorità competenti larichiesta di certificazione delle emissioni diesel relative al 2017 per i modelli diesel Jeep Grand Cherokees e Ram 1500. Previa approvazione da parte dell’Epa e del Carb, Fca Us – si legge nella nota – intende installare i software di controllo delle emissioni aggiornate anche sui modelli del periodo 2014-2016. In questo modo le preoccupazioni delle due agenzie “sarebbero risolte”.

L'ADDIO DEL BOND ROGER MOORE

Roger Moore è morto, aveva 89 anni: l’ex James Bond sconfitto da un tumore

Roger Moore è morto, aveva 89 anni: l'ex James Bond sconfitto da un tumore
Roger Moore è morto, aveva 89 anni: l’ex James Bond sconfitto da un tumore
ROMA – L’attore Roger Moore è morto oggi in Svizzera ad 89 anni, dopo ”una breve e coraggiosa battaglia contro il cancro” ha confermato la sua famiglia.
“Siamo devastati. E’ con il cuore colmo di dolore che dobbiamo annunciare che il nostro amato padre, Sir Roger Moore, è morto oggi in Svizzera dopo una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro. L’amore che lo ha circondato nei suoi ultimi giorni è così grande che non può essere quantificato in parole”. Con un comunicato, sono stati i figli Deborah, Geoffrey e Christiane ad annunciare la morte di Roger Moore.
“Tutto il mondo lo conosceva per i suoi film, i suoi show televisivi e per il suo lavoro appassionato per l’Unicef che lui considerava il più grande dei suoi impegni. L’affetto che nostro padre sentiva ogni volta che era su un palcoscenico o davanti ad una macchina da presa lo ha riempito enormemente e lo ha tenuto impegnato fino ai suoi 90 anni, con la sua ultima apparizione lo scorso novembre sul palco del Royal Festival Hall di Londra. La platea lo ha applaudito dentro e fuori dal palco, fino a scuotere le fondamenta dell’edificio, a poca distanza da dove nacque”.
“Grazie papà per essere stato quello che sei stato, e per essere stato così speciale per tante persone. I nostri pensieri devono ora rivolgersi a sostenere Kristina (l’ultima moglie, ndr) in questo momento difficile e, in conformità con i desideri di nostro padre, ci sarà un funerale privato a Monaco”.