Ucciso per aver difeso un’amica davanti a un pub. Marco Vinci, bracciante agricolo di 22 anni, è morto a Canicattì (Agrigento) dopo essere stato accoltellato davanti a un bar del paese. Secondo le prime ricostruzioni e le versioni fornite da vari testimoni sul posto, il ragazzo era intervenuto per difendere una donna, un’insegnante di 38 anni che si trovava in sua compagnia, dagli apprezzamenti pesanti di Daniele Lodato, compaesano di 34 anni. I due hanno prima discusso verbalmente, poi Lodato si è allontanato per cercare un coltello e quando è tornato ha colpito allo stomaco il 22enne.
Vinci è morto durante il trasporto in ambulanza verso l’ospedale Barone Lombardo. I carabinieri hanno fermato e individuato l’aggressore anche grazie alle numerose testimonianze delle persone che hanno assistito all’aggressione.