IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

giovedì 13 luglio 2017

ROBOTICA AFGHANA

Le piccole scienziate afghane battono Trump: sì al concorso di robotica

Avevano negato loro il visto per partecipare al First Global Challenge di Washington. Poi il ripensamento dopo una campagna di stampa
globalist13 luglio 2017
Le giovani scienziate dell'Afghanistan
Versione gentile: nonostante Trump. Version  politicamengte non corretta: alla faccia di Trump e di tutti gli xenofobi come lui: le giovani talenti dell'Afghanistan potranno raggiungere l'America e partecipare al First Global Challenge di Washington. Un manipolo di ragazzine provenienti da Herat, cinque in tutto, che il mondo chiama scienziate: ammesse per meriti al concorso internazionale di robotica in programma fra domenica e martedi prossimo, qualche giorno fa avevano visto sfumare il loro sogno davanti al diniego del visto da parte delle autorità statunitensi, complici la loro fede e il velo sul capo.

In linea con la politica restrittiva di Trump, il provvedimento anti-musulmano era stato adottato per studenti di diversa nazionalità, provenienti anche da Libia, Yemen e Marocco, così come da Iran e Sudan. Poi il ripensamento, favorito dalle critiche ricevute da ogni parte del mondo. «Sono estremamente grato al governo degli Stati Uniti e del Dipartimento di Stato che hanno permesso al gruppo di partecipare al concorso internazionale di quest'anno», ha dichiarato il presidente del concorso First Global Challenge di Washington.

In gara saranno 163 squadre di 157 paesi; ci sarà anche una formazione di rifugiati siriani. Gli Stati Uniti hanno infine deciso di accoglierle tutte.

Nessun commento:

Posta un commento